Accertamento costi non di competenza, le istruzioni delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 87/E del 28 novembre 2013, ha fornito chiarimenti su come comportarsi quando si procede alla corretta imputazione del costo considerato indeducibile per competenza in seguito a un accertamento. In particolare, se a seguito di un accertamento viene recuperato un costo non di competenza, il contribuente può recuperare la deduzione anche se questa, nell’anno di corretta imputazione, non influisce sul versamento ma incrementa la perdita dichiarata. In questo caso, per evitare una doppia imposizione negli esercizi in cui ha versato imposte a causa della mancata utilizzazione della maggior perdita, il contribuente può evidenziare la maggiore perdita presentando una dichiarazione integrativa di quella in cui avrebbe potuto utilizzarla. Se i termini per l’integrativa sono scaduti, la maggior imposta versata può essere richiesta a rimborso.
 

Lascia un commento