Intermediazione immobiliare, la detrazione va all’acquirente

La detrazione Irpef del 19% sui compensi pagati ad intermediari immobiliari, introdotta dal 2007, spetta all’acquirente e non al venditore. In particolare, tale detrazione può essere fruita da parte di coloro che acquistano una unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, intendendosi per essa quella nella quale il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente. L’importo massimo su cui calcolare la percentuale del 19% è di 1.000 euro per ciascuna annualità. Se l’acquisto è stato effettuato da più comproprietari, la detrazione deve essere ripartita in base alla percentuale di proprietà.
 

Lascia un commento