Lettere d’intento semplificate dal 25 maggio

Da ieri 25 maggio è possibile presentare le dichiarazioni di intento in dogana cumulativamente per più operazioni e gli importatori sono dispensati dalla presentazione cartacea del documento valido per evitare l’applicazione dell’Iva al confine. Ciò per effetto dell’art. 20 del D.Lgs. n. 175/2014 (decreto semplificazioni), che è di recente intervenuto sulla disciplina della comunicazione alle Entrate dei dati contenuti nella dichiarazione di intento relativa ad operazioni Iva non imponibili, effettuate dagli esportatori abituali. Per le Dogane, dopo un primo periodo di assestamento ed alcuni rinvii tecnici, è ora attivo il sistema operativo globale, che permette la presentazione delle dichiarazioni di intento non solo singola, per operazioni, ma in forma cumulativa.
 

Lascia un commento