Niente imposta di bollo per le copie “notarili” uso voltura

Con la Risoluzione n. 89/E dell’11 dicembre 2013, l’Agenzia delle Entrate risponde ad un quesito posto dall’Archivio notarile in merito all’imposta di bollo. In particolare, chiarisce che l’espressione “copia in carta libera” utilizzata nell’articolo 4 del D.P.R. n. 650/1972 denota la volontà del legislatore di esentare dall’imposta di bollo il rilascio della copia dell’atto notarile, se destinata ad essere allegata alla domanda di voltura catastale. E’ una deroga alla regola generale che prevede l’assoggettamento all’imposta di bollo delle copie dichiarate conformi rilasciate dai notai o altri pubblici ufficiali.
 

Lascia un commento