POS, spinta al ribasso sui costi di commissione

Il sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti, in risposta ad un’interrogazione presentata in Commissione Finanze alla Camera sulla legittimità delle commissioni interbancarie dovute per l’uso del bancomat per i pagamenti, ha precisato che "le norme in materia di commissioni bancarie sui pagamenti elettronici che si stanno formalizzando in Europa lasciano alla concorrenza del mercato la naturale spinta al ribasso sul costo delle commissioni". Con l’entrata in vigore dell’obbligo di accettare pagamenti bancomat al di sopra dei 30 euro, si è reso necessario contenere i costi di commissione. A tal fine, il Mef ha tenuto una serie di incontri con le banche e le associazioni di categoria e a breve incontrerà anche i professionisti ed esercenti per studiare soluzioni condivise al riguardo.
 

Lascia un commento