• Senza categoria

Sanatoria lavoratori extra-UE: istituiti i codici per versare il contributo

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 85/E del 31 agosto scorso, ha istituito due codici tributo (REDO e RESU) per consentire il pagamento del contributo forfettario di 1.000 euro da parte dei datori di lavoro che sanano le posizioni irregolari dei lavoratori extracomunitari. Ciò in virtù di quanto previsto dal D. Lgs. n. 109/2012, in vigore dal 9 agosto scorso, in base alla quale i datori di lavoro (italiani o cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o anche stranieri in possesso di regolare titolo di soggiorno) possono regolarizzare i cittadini extraUe privi del permesso di soggiorno e occupati irregolarmente da almeno 3 mesi presentando una dichiarazione di emersione presso lo Sportello unico per l’immigrazione dal 15 settembre al 15 ottobre 2012. Condizione per l’ottenimento della sanatoria è la presenza ininterrotta dei lavoratori extracomunitari sul suolo nazionale almeno dal 31 dicembre 2011 e l’essere occupati da almeno 3 mesi antecedenti al 9 agosto scorso. Al momento della presentazione della dichiarazione di emersione, il datore di lavoro deve provvedere al pagamento del contributo forfettario di 1.000 euro per ciascun lavoratore impiegato, da versare mediante il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”.

Lascia un commento